54, Rue de la Liberté, Tanger - Maroc
+212 6 36628815

GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

Sabato 13 ottobre 2018, davanti a un pubblico amante dell’arte e della cultura, è stata presentata dal Comitato Dante Alighieri di Tangeri la Giornata del Contemporaneo, che fa parte del ricco calendario di eventi previsti dal progetto Per Mare e per Terra l’Italiano nel Mediterraneo, progetto nell’ambito del Piano straordinario “#Vivere all’italiana“. Una serata costituita da una conferenza-proiezione-concerto all’insegna della musica, dell’arte e del cinema italiano contemporaneo.

Nella prima parte dell’evento, dopo la presentazione fatta da Jamal Ouassini, presidente del Comitato Dante Alighieri di Tangeri, ci sono stati gli interventi di Daniele Zuccalà e di Fabio Zannoni. Daniele Zuccalà, del Comitato Dante Alighieri di Malaga, insegnante di lingua italiana e direttore del Festival del cinema italiano di Malaga, ha offerto un’interessante panoramica della nuova scena del cinema italiano contemporaneo e ha poi presentato il Festival, che quest’anno si terrà nella città spagnola dal 26 al 29 novembre 2018. Con ogni probabilità questo festival verrà replicato a Tangeri nel 2019. Fabio Zannoni, musicologo, musicista e inviato a Madrid per Il Giornale della Musica, ha mostrato le interazioni tra il mondo della musica e dell’arte contemporanea, proiettando il lavoro sperimentale di due autori: quello del video artista giapponese Ryoji Ikeda, una sapiente combinazione di immagini e suoni con rumori elettronici, e quello di Brian Eno, musicista che dal rock è approdato all’ambient music e alle sperimentazioni nel campo delle arti visive.

La seconda parte della Giornata del Contemporaneo si è svolta in una sala gremita da un pubblico che in un silenzio estatico ha seguito la sbalorditiva esibizione del M° Alfonso Alberti, pianista specializzato nel repertorio contemporaneo, dotato di enorme talento ed espressività. I brani eseguiti dal M° Alberti – preceduti da una sorta di viaggio attraverso le diverse tendenze della musica contemporanea italiana ed europea, illustrate da Fabio Zannoni – erano rappresentati dalle composizioni di Pierre Boulez, Martino Traversa, Ligeti, Ivan Fedele, Erik Satie, Francesco Filidei, John Cage e Giovanni Sollima, compositore e violoncellista italiano del quale sono stati eseguiti due brani in anteprima mondiale.

Molte personalità hanno seguito l’evento, tra queste il direttore regionale del Ministero della Cultura e della Comunicazione del Regno del Marocco, il direttore del Conservatorio di Tangeri, alcuni professori italiani della Facoltà di Architettura dell’Università di Fez, rappresentanti del Vice Consolato Onorario Italiano a Tangeri e numerosi scrittori e artisti.

Leave a reply